Costruire il proprio suono: analogico vs digitale

Coach: Liguori Maurizio

Acquista il tuo posto nell'aula virtuale, collegati nel giorno prestabilito e assisti alla lezione; potrai interagire con il coach e confrontarti con altre persone.

Costruire il proprio suono: analogico vs digitale

Per i chitarristi, e nella fattispecie quelli elettrici, la prima cosa da evitare in un live od in una registrazione audio/video è non dare il giusto peso allo studio e alla scelta del proprio suono. Questo per 2 motivi fondamentali:

  • per chi ascolta è fastidioso non percepire il vero suono della chitarra per colpa di un distorsore "zanzaroso"
  • suono e giusti settaggi dell'effettistica rappresentano l'identità e la riconoscibilità di noi chitarristi

Il dilemma che ci attanaglia ruota sempre intorno ad un'unico aspetto: "assemblo il pedal wall analogico o scelgo un'all-in-one digitale?"

Insieme cercheremo di analizzare le situazioni in cui può tornare più utile l'analogico rispetto al digitale e viceversa, vedremo quali sono i migliori acquisti entro una certa fascia di prezzo e qual è la destinazione per cui andremo ad acquistare tutto questo

  • il suono clean, punto di partenza fondamentale
  • pro e contro del mondo analogico e digitale
  • ampli valvolare: quanta personalità?
  • chain effect, regole da seguire e da infrangere
  • assemblare una pedaliera analogica basilare
  • assemblare una pedaliera analogica completa
  • looper: automatizzare l'analogico
  • digitale: da Zoom a Kemper

 

 



COACH DEL SEMINARIO

Liguori Maurizio

Maurizio Liguori nasce il 16 luglio 1990 e già all'età di 10 anni si avvicina alla chitarra, trovandosi da sempre a stretto contatto con il mondo della musica grazie al padre chitarrista. Intraprende la strada della didattica da...